Associazione ParmaKids

Una festa di compleanno per bambini a Parma!

Organizzare la festa di compleanno per bambini a Parma può rivelarsi un’impresa tutt’altro che facile, soprattutto se si decide di invitare la classe al completo. Ricordo ancora l’aria sfinita di mia madre dopo la festa per i miei sei anni e la casa sottosopra per il passaggio di una ventina di piccole pesti. Ora che dalla parte della mamma ci sono io e che l’appartamento in cui abito è decisamente più piccolo di quello in cui stavo quando ero bambina ho deciso di correre ai ripari.

Il mio riparo è stato il Club dell’Orsetto Lavatore. Reduce da tre anni vissuti negli Stati Uniti e da due feste di compleanno organizzate allo spazio bimbi “My Little Outback” e al “Children’s Museum” di Pittsburgh, dovendo sintetizzare la mia esperienza a “L’Orsetto Lavatore” direi che ho trovato qui perfettamente combinate le qualità dell’impostazione americana e di quella italiana.

Pur fortemente contraria alle generalizzazioni, devo ammettere che durante la permanenza negli Stati Uniti mi sono resa conto di quanto sia importante per gli Americani poter fare riferimento a degli schemi. Il menù delle catene fast-food presenta vari “pacchetti”, ciascuno con caratteristiche e prezzo fissi e bar come Starbuck’s offrono moltissimi tipi di bevande, ognuno con determinati ingredienti e un nome. In genere chiedere nei ristoranti modifiche rispetto al menù provoca sguardi interrogativi e richieste di chiarimento da parte dei camerieri, seguiti spesso da educati e cortesi rifiuti. Se domandare di aggiungere delle olive su una pizza rappresenta un azzardo, l’orzo caldo con un filo di schiuma tiepida in tazza medio-grande è una richiesta decisamente improponibile.

Consultando il sito web del Club dell’Orsetto Lavatore un americano andrebbe a nozze, trovando i pacchetti compleanno basic, classic, plus, super (piccola nota: mancano l’”Extravaganza” e il “Palooza” che a Pittsburgh vanno per la maggiore) con indicate le caratteristiche di ognuno e avendo la garanzia che a seconda della formula scelta potrà farsi carico di addobbi, buffet, torta e gadgets per gli invitati, o delegare tutto o una parte al club, che si occupa in ogni caso di fornire gli inviti e mettere a disposizione il locale.

A questo punto entra in gioco l’indole italiana: scelto il pacchetto, telefonando o andando di persona al club, ci si renderà conto che qualsiasi proposta volta a personalizzare la festa sarà accolta con entusiasmo e che le modifiche rispetto agli schemi non sono temute ma anzi incentivate. Francesca e Cecilia, che gestiscono il Club dell’Orsetto Lavatore propongono alcuni temi per la festa ma amano sperimentare nuove idee a seconda del carattere, delle preferenze e dei gusti del festeggiato e si dimostrano flessibili sugli orari per allestire con i genitori la sala.

Nel mio caso, ancora lontani dal decidere se preferiscono un approccio più all’americana o all’italiana, i bambini che hanno preso parte al “pajama party” di compleanno al Club dell’Orsetto Lavatore si sono divertiti un mondo tra cuscinate, balli e giochi a quiz.

Arrivato il momento dei saluti, nel ringraziarle per la pazienza e la professionalità dimostrata anche in momenti in cui il caos aumentava e i bambini diventavano difficili da gestire, allora sì lo sguardo interrogativo di Francesca e Cecilia: “A dire la verità non è stato faticoso: noi ci siamo divertite!”.

Odio anche i finali sotto forma di morale, ma non posso non concludere dicendo che al di là di pacchetti e personalizzazioni è chiaro che buona parte del successo di una festa dipende dalla sincerità della passione di chi la organizza!

Alice Abbati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

vivere parma da 2 a 10 anni