Associazione ParmaKids

Libri con le ruote: cosa leggiamo venerdì 20 maggio?

Venerdì 20 maggio Libri con le Ruote, la biblioteca viaggiante di Parma, parte per il suo terzo “viaggio” in città alla volta del Parco di Piazzale Pablo! La Sajetta vi aspetta al parco dalle 17.00 con un carico di libri della Biblioteca di Alice, che tutti i bambini potranno prendere in prestito e riportare all’appuntamento seguente con Libri con le ruote o direttamente in biblioteca!

Ma cosa leggiamo venerdì 20 maggio? Ecco le nostre tre proposte, mi raccomando votate per scegliere quale libro far leggere a La Sajetta! Per votare vi basta indicare la vostra scelta nei commenti al post sulla pagina facebook di Libri con le ruote. Avete tempo fino a giovedì!

che forza papàChe forza papà
di Isabella Paglia

L’autrice e l’illustratrice di ”Di mamma ce n’è una sola” ci portano questa volta ad esplorare il mondo dei papà… Chi sono? Quanti possono essere? Da che cosa si riconoscono? Alcuni bambini raccontando ognuno la propria esperienza, arrivano a riflettere sul fatto che la parola ”papà” può riferirsi a situazioni diverse: è possibile avere un papà naturale, un papà ”adottato”, un papà single e talvolta se ne possono avere due. Mario il Temerario e gli altri vivaci bambini di questo albo ci conducono ad affrontare il tema della paternità con dolcezza e sensibilità.

Tito LupottiTito Lupotti
di Marie-Odile Judes, illustrazioni di Martine Bourre

Tito, piccolo lupo, fa disperare suo papà, il Signor Lupotti: si ostina a dire che da grande vorrà fare il fioraio e non il cacciatore come tutti gli altri lupi. Il Signor Lupotti cercherà in tutti i modi di convincerlo a cambiare idea, inutilmente.
Tito Lupotti è un libro illustrato sul rapporto padre-figlio pieno di umorismo e tenerezza, un racconto sulla legittima aspirazione ad avere punti di vista e obiettivi differenti, anche quando sembrano illogici e stravaganti.

 

i tre piccoli gufiI tre piccoli gufi
di Martin Waddell e Patrick Benson

Tutti i gufi pensano molto, e anche i piccoli gufi come Sara, Bruno e Tobia. Specialmente di notte, nel bosco, mentre aspettano che la loro mamma torni a casa dopo la caccia. Amato da oltre due milioni di lettori nel mondo, la lettura a voce alta de “I tre piccoli gufi” permette di rivivere ed esprimere emozioni profonde come la paura e il timore di abbandono, ma anche la solidarietà tra fratelli o coetanei e i piccoli atti di coraggio che permettono di crescere. Età di lettura: da 3 anni.

Buone letture!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

vivere parma da 2 a 12 anni