Associazione ParmaKids

La biblioteca internazionale Alpi per Libri con le ruote

Venerdì 3 giugno ultimo appuntamento con Libri con le ruote, la Biblioteca viaggiante di Parma! Ci vediamo alle ore 17.00 al Parco Nord, in Via Paradigna con tante letture e con i libri della Biblioteca Internazionale Ilaria Alpi che tutti i bambini potranno prendere in prestito e riportarli direttamente in biblioteca! In occasione della presenza dei libri della Biblioteca Internazionale Alpi, dopo le letture della mitica Sajetta, alle ore 18.00, un altro po’ di letture in inglese a cura di Interlinguae!

In vista dell’appuntamento di domani, siamo andati a scoprire la Biblioteca Internazionale Ilaria Alpi che, con l’adiacente Biblioteca Ugo Guanda, costituisce uno dei più bei centri della cultura libraria di Parma.

I nomi delle due biblioteche dicono tutto: la prima prende il nome dalla famosa casa editrice dell’editore Ugo Guandalini, mentre la seconda è intitolata alla giornalista  uccisa in Somalia negli anni ’90. Situate in un’ala dell’ex Monastero di San Paolo, in pieno centro storico a Parma, le due biblioteche nascono in due momenti diversi: la Guanda viene inaugurata nel 1973 mentre l’Internazionale è la più giovane delle biblioteche parmigiane, l’ultima nata, e risale al 2009, entrambe vantano il Fondo Guanda, collezione donata dalla vedova dell’editore.

Ma le due biblioteche sono molto di più: oltre a un vasto patrimonio librario di diversa natura (letteratura d’evasione, volumi in varie lingue europee, una sezione dedicata ai ragazzi e una alla geopolitica e molto altro ancora) ci sono postazioni internet, quotidiani nazionali e internazionali, testi e corsi dedicati all’apprendimento linguistico e c’è, soprattutto, una particolare attenzione agli utenti. In un’era sempre più tecnologica e dove ognuno trova le informazioni che cerca in maniera piuttosto autonoma, abbiamo scoperto che oggi “la biblioteca e il bibliotecario svolgono ancora un ruolo di mediazione, per quanto sia più facile reperire informazioni, la nostra figura si pone più che altro come imparziale”, a parlare è Fiorenza Bernardi, bibliotecaria delle due biblioteche (dell’Internazionale dal 2009 e della Guanda dal 2015). Convinta del fatto che la lettura sia un’esperienza che ognuno vive in modo personale “noi della biblioteca sosteniamo, per esempio, i gruppi di lettura che si riuniscono una volta al mese qui da noi”.

La biblioteca Guanda/Internazionale Alpi propone una costante attività di informazione e promozione della lettura verso i propri utenti attraverso newsletter e pagine social, ma anche con presentazioni, con le proposte in biblioteca, con la creazione di sezioni a tema “come possono essere quelli più attuali oggi, per esempio la geopolitica, il terrorismo, le religioni”. È stata da poco inaugurata anche una sezione denominata Tempi di Vita in cui ci sono proposte dedicate al tempo libero e alle passioni e “come nella tradizione Guanda manteniamo aperta la comunicazione con gli utenti in tutti i modi possibili”.

Tra le altre particolarità di queste biblioteche, motivo per cui rientrano a pieno diritto nel progetto Libri con le ruote, è il fatto di avere una sezione dedicata ai bambini e ai ragazzi e di mantenere viva l’attenzione nei loro confronti con proposte di laboratori, letture e altre attività, “l’attenzione verso bambini e ragazzi è sicuramente tanta, abbiamo una sezione generica dedicata soprattutto ai bambini in età scolare proprio per promuovere e incentivare la lettura”. Il patrimonio librario presenta anche una sezione dedicata ai bambini in età prescolare e alla fascia definita “giovani adulti” ma “quello che ci contraddistingue senza dubbio è tutta la sezione in lingua straniera che è molto fornita ed è frequentata sia dalle scuole che dalle famiglie straniere che da famiglie e ragazzi italiani che vogliono imparare o migliorare la lingua. Inoltre, nell’ottica di promuovere la passione e l’apprendimento della lingua straniera organizziamo anche presentazioni di libri in lingua e organizziamo laboratori sempre in lingua straniera”.

Ma le attività extra-librarie non sono finite perché d’estate la biblioteca Guanda organizza dei centri estivi presso la propria sede ospitando, dalle 8 alle 13, i bambini per svolgere diverse attività legate ai libri e alla lettura. Per quello che riguarda i titoli a disposizione dei più piccoli “ci sono tante letture d’evasione ma anche veri e propri percorsi di lettura che riguardino le emozioni, l’amicizia e i sentimenti o temi più attuali come quelli riguardanti le migrazioni dei popoli e le guerre”.

Sull’iniziativa Libri con le ruote “il giudizio è molto positivo perché le biblioteche sono luoghi della comunità, ma che noi conosciamo solo come luoghi fisici, mentre l’idea della biblioteca che esce dalla biblioteca risponde ancora di più al suo ruolo di mettere al centro le persone prima dei libri. E ci è piaciuta molto anche l’idea che siano i libri ad andare dove sono le persone, in questo caso i bambini, cioè nei parchi; è un progetto positivo che abbiamo accolto dall’inizio con molto piacere”.

Brunella Arena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

vivere parma da 2 a 12 anni