Associazione ParmaKids

Una giornata allo Sporty Club di UISP Parma!

Com’è una giornata allo Sporty Club, il centro estivo di UISP Parma? Lo abbiamo chiesto a Martina Magnani, tecnico UISP che si occupa di giochi di psicomotricità con la musica. Il centro estivo è aperto da giugno a settembre, accoglie bambini dai 4 ai 14 anni, divisi per fasce di età e prevede la presenza di tre istruttori ogni venticinque bambini. Si può scegliere tra tempo lungo, tempo corto con pranzo e tempo corto senza pranzo e i prezzi variano dai 70 ai 135 euro a settimana (sono previsti sconti o agevolazioni per chi ha già dei fratelli che frequentano il campo).

Il centro estivo è ospitato al Centro Sportivo Cittadella del Rugby. Si parte la mattina piuttosto presto, l’accoglienza va dalle 7.45 alle 9.00 e poi per prima cosa tutti in piscina! Se c’è bel tempo all’aperto, sennò si passa a quella al chiuso. Naturalmente i bambini non trascorrono 3 ore in acqua, ma i gruppi si alternano tra varie attività: piscina o giochi (comunque acquatici ma fuori dalle vasche), sport come pallavolo, calcio, tennis in maniera tale che i bambini possano provare tutte le discipline e vedere quale interessa di più: “non ci sono forzature, se un bambino proprio non si sente portato per uno sport o non riesce, gli si propone dell’altro, però chi non sa nuotare qui impara!”. Un giorno a settimana, in genere il mercoledì, al mattino si resta nella club house del centro sportivo e si fanno giochi acquatici o, come l’anno scorso, per i più piccoli vengono allestite delle piscinette gonfiabili. Un modo per staccare e creare un momento di relax.

A metà mattina c’è la merenda e un momento di pausa e alle 12 si torna verso la sede del centro sportivo dove la cuoca della club house “Le Viole” prepara il pranzo che va dalle 12,30 alle 13,30 circa. I genitori devono naturalmente comunicare eventuali allergie o intolleranze al momento dell’iscrizione dei bambini. Dalle 13,30 alle 14,30 c’è un’ora di tempo libero per rilassarsi dopo il pranzo e fare giochi “più calmi” come una partita a carte, i giochi in scatola, leggere o ascoltare della musica o fare i compiti; i più piccoli hanno anche un’area “nanna” accompagnata dalla lettura di una fiaba.

Alle 14,30 riprende l’attività fisica che termina alle 16,30, due ore da dedicare allo sport, ai laboratori, ma non solo: ogni settimana il pomeriggio “ha un tema da sviluppare sia a livello sportivo che laboratoriale. L’anno scorso, per esempio, abbiamo scelto il giro del mondo e quindi per ogni continente i bambini imparavano la storia le tradizioni come il canto, il ballo e gli strumenti e, ovviamente anche gli sport, per esempio per l’America il baseball. Quando non si trova uno sport tipico si inventa , o costruisce, un gioco”. Qualche tema di quest’anno? Una caccia al tesoro naturalistica; scarto/tesoro con materiali di recupero e il circo, “perché tra di noi ci sono anche insegnanti di circomotricità”. Alla fine delle attività pomeridiane che hanno, ovviamente, vari livelli di difficoltà a seconda delle fasce di età (ma gli sport e i temi sono uguali per tutti) c’è la merenda e poi ci si prepara all’uscita dalle 17 alle 17.30.

Una giornata piena, che può accogliere fino a 200 bambini e una serie di attività che toccano tanti sport e tanta attività fisica, ma anche momenti di relax e di apprendimento. Gli istruttori sono tutti tecnici UISP e, nel caso del rugby per esempio, sono gli allenatori delle squadre giovanili. L’idea di coniugare attività come la danza e il teatro a sport veri e propri “nasce dal fatto che non tutti i bambini sono portati per lo sport o a muoversi e, per così dire, sfogarsi, ed è giusto che anche loro abbiano dei momenti e delle attività dedicate. E l’idea di dividerli in gruppi e farli ruotare è pensata perché tutti possano provare tutte la attività”. Chissà, magari i vostri bambini scopriranno una nuova passione!

Lo Sporty Club è aperto anche a bambini con disabilità che “sono inseriti, con i loro educatori, nei gruppi con gli altri bambini e partecipano alle loro stesse attività. L’integrazione e l’interazione sono totali e i bambini imparano a rapportarsi gli uni con gli altri. Capita spesso poi che i bambini affetti da disabilità abbiano lì fratelli o sorelle che partecipano al campo quindi l’integrazione è ancora più forte”. Inutile chiedere se ci sia un buon ritorno? “I bambini sono contentissimi e ne abbiamo alcuni che hanno iniziato a 5 anni e adesso che ne hanno 12 tornano ancora ogni estate”.

Ecco tutte le informazioni!

Orari (accoglienza dalle 7,45 alle 8,50) e costi:
–       tempo lungo: dalle 7.45 alle 17.30: 135.00 €
–       tempo corto con pasto: dalle 7.45 alle 15.00: 120.00 €
–       tempo corto senza pasto: dalle 7.45 alle 12.30: 70.00 €
Sono previsti sconti per la frequenza dei fratelli. Sconti per i figli di soci Cral convenzionati (informati presso il tuo Cral).

Turni:
dal 06/06 al 10/06 –  dal 13/06 al 17/06 –  dal 20/06 al 24/06 –  dal 27/06 al 01/07 –  dal 04/07 al 08/07 –  dal 11/07 al 15/07 –  dal 18/07 al 22/07 –  dal 25/07 al 29/07 –  dal 01/08 al 05/08 – 10° dal 08/08 al 12/08  – 11° dal 22/08 al 26/08  – 12° dal 29/08 al 02/09
I turni saranno attivati solo al raggiungimento di almeno 25 iscritti.

Le iscrizioni sono già aperte e si effettuano entro il venerdì precedente la settimana scelta.

Contatti:
UISP PARMA Via Testi, 2; Lunedì 15.00-18.00, Martedì, Mercoledì e Venerdì 8.30-13.00 e 15.00-18.00, Giovedì 8.30-13.00; Tel. 0521-707411ambiente@uispparma.it – www.uisp.it/parma.
Responsabile Centro Estivo Martina Magnani 345.0622434.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

vivere parma da 2 a 12 anni