Associazione ParmaKids

Bicicletta e sostenibilità: ne parliamo con La Sajetta

Nelle ultime settimane vi abbiamo spesso parlato di bicicletta, il nostro mezzo di spostamento preferito e non solo. A noi di ParmaKids piace la bicicletta come strumento per fare sport, per educare i bambini, per divertirsi all’aria aperta e poi anche per spostarsi. Ma c‘è un’altro motivo per cui amiamo la vita a pedali. Bicicletta e sostenibilità è un binomio di cui sosteniamo fortemente il valore. Ne abbiamo parlato con il nostro amico Andrea Saccon, altrimenti conosciuto come La Sajetta!

La Sajetta

Tutti conoscono la mitica Sajetta di Parma, il nostro amico Andrea, che dal 2013 si è inventato una professione a pedali. Andrea fa consegne in bicicletta all’interno delle tangenziali di Parma. Insieme a pacchi e buste, porta in giro per la città un vero e proprio ideale: andare in bicicletta, sempre e ovunque, e proteggere così il nostro pianeta, partendo dalla nostra città.

Bicicletta e sostenibilità a Parma

Ciascuno di noi, nel proprio piccolo, può fare la differenza in ambito
di riduzione dell’inquinamento utilizzando la bicicletta al posto dell’auto per gli spostamenti di breve raggio. Pensi anche tu, Andrea?

Certamente. Parma è una città pianeggiante. A differenza di altre città, come ad esempio Genova, Parma permette di utilizzare senza fatica la bicicletta per qualsiasi tipo di spostamento. Io ho sempre adottato la filosofia dei paesi nordici, dove si dice non esiste una brutta stagione per utilizzare la bici, se si ha un buon equipaggiamento, come il casco, l’impermeabile, le luci (anche di questo abbiamo parlato nelle scorse settimane con l’altro amico biciclettaro, il ciclo educatore Xavier)

Quali vantaggi trae una città dall’utilizzo diffuso delle bici come mezzo di spostamento?

In una città in cui si utilizzano le bici si verifica una riduzione del traffico cittadino e con esso la riduzione dell’inquinamento acustico e da
smog,
con conseguente maggior vivibilità dei centri cittadini. L’utilizzo della bici non toglie spazio alle persone. Un centro storico con meno auto o senza auto è anche più sicuro e attraente per chi deve raggiungerlo a piedi o in bici e per chi desidera trascorrervi del tempo libero in famiglia.

Quali vantaggi ha l’utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto, oltre alla riduzione dell’inquinamento?

La bicicletta è il mezzo di trasporto più economico, sia per il singolo cittadino che per la città. Il singolo cittadino non deve pagare benzina, usura dell’auto, parcheggi, taxi, biglietto dell’autobus etc. La città inoltre non deve occuparsi di costruire nuovi parcheggi. Possiamo inoltre raggiungere direttamente il luogo di destinazione senza dover pensare a varchi elettronici, parcheggi e traffico.

La bicicletta come mezzo per consegne: Andrea, raccontaci la tua storia!

Dal 2013 faccio consegne in bicicletta a Parma, utilizziamo bici da corsa e cargo bike. Quasi il 50% delle merci che circolano in città potrebbero essere trasportate con cargobike. Trasportiamo di tutto, dai documenti per studi professionali, materiali di cancelleria, spese a domicilio, farmaci, posta raccomandata. Per i negozi che hanno più di un punto vendita, ci occupiamo di trasportare i prodotti tra i vari negozi.  Collaboriamo con molti negozi del centro, oppure anche con veri e propri shop on line (Io Mangio Locale, Parmaopen).

Vacanze in bicicletta? Quanto spesso utilizzi l’auto?

Non ho mai fatto una vacanza in bicicletta…. ci sono degli equilibri famigliari da mantenere! Cerco di usare l’auto solamente quando indispensabile. Abitiamo vicino alla scuola dei miei figli e anche per questo spostamento non sono necessari i motori!

L’esperienza di Libri con le ruote

Qua nessuna domanda per Andrea, ma due parole scritta da noi di ParmaKids. Abbiamo incontrato Andrea all’inizio della nostra avventura. Lui portava in giro l’idea che tutto si può muovere a pedali, perfino i libri. Dall’incontro della sua idea e della nostra mania organizzativa è nato Libri con le ruote, la nostra biblioteca viaggiante, che da 6 anni porta i libri e le letture nei parchi di Parma, ovviamente in bicicletta!

Grazie Andrea dell’intervista e del tuo instancabile spirito biciclettaro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vivere parma da 2 a 12 anni