Associazione ParmaKids

Aikido, yoga e danza… all’Aiki Center anche d’estate!

Sapete cos’è l’Aikido? Se i vostri bambini praticano le arti marziali, se non le hanno mai praticate, ma pensate che possano essere l’attività giusta per loro, o se semplicemente siete alla ricerca di un centro estivo con attività “fuori dal comune”, abbiamo ciò che fa per voi! Il Summer Camp dell’Aiki Center, che coniuga attività educative e motorie per un’esperienza all’insegna del benessere e della fisicità, al contempo rilassante e rigenerante.

Da lunedì 6 giugno a venerdì 8 luglio (costo di un turno 105€ comprensivo di pranzo e merenda, agevolazioni per iscrizione a più turni e agevolazioni sulle attività 2016/17 per chi si iscrive ad almeno due turni) i ragazzi dagli 8 ai 17 anni potranno praticare Aikido, danza, yoga, pilates e apprendere informazioni e nozioni riguardanti gli alimenti, i colori e le stagioni, la danza, la musica e l’arte, la storia del balletto e la pratica dell’Aikido nella vita di tutti i giorni. I vostri bambini, per esempio, conoscono la “meditazione del calzino”? No? Allora per quest’estate Domenico e Rosita saranno la scelta giusta!

Domenico e Rosita sono, naturalmente, gli insegnanti, di Aikido lui e di danza e Pilates lei, che accompagneranno i vostri ragazzi durante le settimane estive in questo percorso alternativo a quello prettamente sportivo. Le attività, divise in educative e motorie, si svolgeranno dalle 8.00 alle 18.30 e saranno praticate, nelle ore più calde, nei locali dell’Aiki Center che sono rinfrescati e climatizzati, e in quelle più fresche all’aperto, presso il parco della scuola elementare Anna Frank. La scelta di orientarsi a un campo estivo diverso “deriva dal fatto che spesso, durante l’inverno, vedo arrivare le ragazze alle lezioni di danza già molto provate e stressate dalla giornata, quindi abbiamo pensato di proporre delle attività che permettessero loro di concentrarsi sulla calma e sulla tranquillità”, spiega Rosita, “poi naturalmente ci saranno anche i momenti di gioco all’aperto con palle e attrezzi, ma ci piaceva partire con qualcosa di diverso dal solito, più improntato al rilassamento, senza la costrizione di dover imparare o praticare per forza uno sport”.

L’approccio rilassato e rilassante fa sì che le discipline praticate, come yoga e pilates per esempio, siano comunque vissute in una fase di avvicinamento e conoscenza, un modo per provare qualcosa di nuovo. Di qui nasce anche l’idea di inserire, oltre alla parte motoria e di pratica, una parte educativa “che è collegata a quella fisica e permette ai ragazzi di capire quello che fanno e di entrare in contatto con discipline nuove”, continua Rosita, “perché è importante capire quello che si fa e anche percepire il proprio corpo, è un modo che aiuta a raggiungere una maggiore conoscenza e consapevolezza di sé”.

Il numero previsto per il gruppo è di 25 ragazzi ma “non volevamo fare una cosa di élite, ci sembra un numero giusto da poter seguire in maniera adeguata e corretta e anche la fascia d’età, un po’ più alta rispetto alla media deriva dal fatto che i ragazzi di questa età ci sembrano un po’ abbandonati a loro stessi dal punto di vista delle attività estive, oltretutto sono in una fase di totale cambiamento del loro corpo, un momento importante per imparare a percepirlo e a viverlo”. Le attività saranno naturalmente calibrate in base all’età dei ragazzi che partecipano che, all’occorrenza, saranno divisi per fasce ma sempre misti, perché anche attività pensate prettamente al femminile come la danza possono piacere moltissimo ai ragazzi: “quando spiego ai ragazzi che il balletto, in fondo, racconta una storia senza parole ma tramite il corpo, mi rendo conto che anche i maschi rimangono affascinati e sono curiosi di provare e lo stesso accade a Domenico con le ragazze e l’Aikido, che essendo un’arte marziale potrebbe sembrare più maschile”.

E proprio riguardo l’Aikido Domenico sottolinea quanto questa pratica è in grado di sviluppare l’interazione con l’altro perché “nell’Aikido non c’è sfida e non c’è gara tra i ragazzi, è una disciplina che, per quanto sembri strano, educa alla pace e alla non violenza, l’altro non è visto come un nemico o qualcuno da superare ma come un compagno di pratica. Inoltre favorisce lo sviluppo psicomotorio e delinea il carattere perché chi magari è più iperattivo impara, appunto, a meditare e a pensare mentre chi è un po’ più chiuso acquista sicurezza. Non essendoci gare, vengono rispettati i tempi dei bambini senza tensioni e, lo vedo dai corsi che tengo durante l’anno, loro si divertono tantissimo; inoltre, essendo una disciplina di gruppo, sviluppa molto il senso di aggregazione e collaborazione con gli altri”. E tra le attività di cui si “occupa” Domenico ci sono anche esercizi di Brain Gym, una serie di insegnamenti che migliorano la coordinazione, l’attenzione e la concentrazione (per esempio coordinare una mano che gira e una che batte, ndr) che i ragazzi saranno autonomi nel ripetere poi una volta finito il campo.

Tra le discipline teoriche ce n’è una a cui Rosita e Domenico tengono moltissimo, quella riguardante gli alimenti anche perché la loro è una “mensa” molto particolare: i pranzi infatti sono gestiti da La Pentola Magica che preparerà per tutti piatti bio con ingredienti selezionati e menù che comprenda una giusta varietà di alimenti.

Le iscrizioni si chiudono il 13 maggio e il numero di iscritti accettati è di 25 bambini/ragazzi ma, nel caso in cui il numero di iscritti superi quello previsto il campo sarà ripetuto. L’attività è riservata ai soci e la quota associativa è di 15€.

L’Aiki Center si trova in Via Pini, 6 a Parma
info e iscrizioni segreteria@aikicenter.it – 388. 3295368
www.aikicenter.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

vivere parma da 2 a 12 anni