Associazione ParmaKids

Music Together: un anno all’insegna della musica in famiglia

Cosa c’è di meglio che iniziare l’anno nuovo all’insegna della musica? E’ un regalo che tanti genitori possono fare ai propri figli, ma anche a se stessi. Perché portare la musica all’interno della propria casa serve a consolidare legami, a creare armonia e momenti di condivisione. Insomma, la musica fa bene al corpo e allo spirito… ma anche alla famiglia! Lo sanno bene Milena Torelli e gli insegnanti dell’Associazione Culturale Diesis, che da anni promuovono esperienze musicali pensate per i più piccoli e i loro genitori. Come? Con il metodo Music Together ®, un programma di educazione musicale per la prima infanzia diffuso in tutto il mondo. Ma non solo. 

I nuovi corsi con il metodo Music Together

I corsi in programma all’Associazione Culturale Diesis e a Crescendo con Music Together per il 2018 sono tanti. Essi sono dedicati ai bimbi di tutte le età, da 0 mesi fino all’età scolare. E in più, ci sono tante proposte anche per i genitori che vogliono cimentarsi insieme ai loro figli, magari per accompagnarli con la chitarra. Ci sono persino proposte dedicate ai “nonni” delle case protette, che sono stati coinvolti nei progetti dell’associazione culturale. “Le nostre classi sono energetiche, alla fine dei corsi si creano delle vere e proprie comunità musicali”, conferma Milena, che ci ha illustrato alcune novità per il prossimo anno.

  • CLASSI BABIES (0-10 MESI)

    Sono i corsi per i più piccini, veri e propri musicisti “in fasce”, perché le classi sono composte da bimbi appena nati o di pochi mesi. Il corso segue il metodo certificato Music Together ® e prevede la partecipazione di uno o di entrambi i genitori (o nonni, zii, tate). Gli accompagnatori adulti interagiscono con il bimbo che ancora non sa camminare o sostenersi da solo. L’ambiente è ovattato e le sonorità più delicate per mettere a proprio agio i piccoli allievi, si utilizzano strumenti musicali. Si danza, si cantano canzoni in italiano e inglese per far entrare in confidenza i bambini anche con un’altra lingua. “Il lavoro è concentrato sul genitore, che si muove con il bambino davanti a sé – spiega Milena – stimolandolo con il contatto o facendo attività in piedi, trasmettendo il proprio ritmo al bambino, oppure cantando con timbri di voce diversi”. L’obiettivo del corso è stabilire un legame con il genitore attraverso il contatto visivo, le parole e la musicalità, stimolando l’empatia con l’adulto e l’utilizzo delle espressioni del viso e della voce per trasmettere emozioni. Un’esperienza di armonia e coccole consigliata a tutti i neogenitori!

  • CLASSI BIG (5-9 ANNI)

    Pensate per bimbi più grandi in fascia scolare e prescolare, in grado di interagire con i propri pari e di seguire un insegnante. Le lezioni delle classi Big Kids durano 60 minuti, di cui 50 senza genitori (mentre gli ultimi 10 possono partecipare mamma e papà o altri famigliari). I metodi utilizzati sono diversi e puntano a uno sviluppo musicale a 360 gradi. Dal canto al movimento e alla coreografia, fino a un’infarinatura di lettura musicale attraverso simboli e colori. E’ previsto un approccio al solfeggio, senza dimenticare l’uso di strumenti come tamburi e xilofoni. Un mix di attività che punta a lasciare ampio spazio alla creatività del bambino e alla sua espressività. Nel 2018 l’attenzione sarà in particolare sul canto corale, che permette ai piccoli di crescere in modo empatico, collaborativo e responsabile verso i compagni. Il tutto, ovviamente, divertendosi. “Nei nostri corsi non c’è alcuna competizione né obiettivi di performance – chiarisce Milena Torelli – Ognuno è libero di esprimersi, il nostro compito è stimolare i bambini in modo che imparino a stare in gruppo e a partecipare alle attività”.

  • CORSI DI CHITARRA PER ADULTI

    Cosa c’è di più bello di cantare tutti insieme in famiglia accompagnati da una chitarra? Dopo l’esperienza dei corsi di chitarra per bimbi da 7 a 12 anni, anche i genitori potranno mettersi alla prova con lo strumento musicale per eccellenza. Per le mamme e i papà che hanno bimbi iscritti ai corsi, o anche per chi vuole cimentarsi con la chitarra da principiante, c’è una classe speciale tenuta dal maestro Giuseppe Corvino per insegnare loro a suonare. L’obiettivo è permettere ai genitori di suonare le canzoni che i propri figli imparano a cantare durante i corsi di  Music Together ®. Ma non solo: i genitori potranno anche imparare a cantare e suonare le proprie canzoni preferite. Come spiega Milena, “Si insegna un livello base con gli accordi, in modo da fare imparare un repertorio di canzoni. Il repertorio poi può essere riproposto a casa, durante i saggi o in momenti come il concerto di Natale”.

  • MUSIC TOGETHER ® PER BAMBINI E ANZIANI DELLE CASE PROTETTE

    Il bello della musica è che riesce ad unire bambini e adulti, piccolissimi e anziani. A dimostrarlo sono i corsi che l’Associazione Culturale Diesis ha sperimentato in un ambiente particolare: quello delle case protette e delle residenze per anziani. La prima esperienza è stata nella Casa degli anziani di Sorbolo. Qui si sono tenute le lezioni di Music Together® che hanno visto protagonisti, oltre ai bambini, i “nonni” che risiedono nella struttura. Una vera e propria avventura, sia per i piccoli che per gli ospiti della Casa, che hanno imparato a conoscersi e sono diventati amici proprio attraverso la musica. “Per i bambini la lezione si svolge come sempre. Ma la presenza degli anziani che collaborano, a seconda delle possibilità, con strumenti musicali o tenendo il ritmo delle canzoni, crea un legame speciale e tutti risentono di questo effetto benefico”. L’esperimento è andato così bene, con la soddisfazione di famiglie e bambini, che l’associazione è aperta ad allargare la collaborazione anche con altre strutture interessate.

Per informazioni sui corsi, orari e costi:
www.crescendoconmusictogether.it

 Buon divertimento con la musica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

vivere parma da 2 a 12 anni