Associazione ParmaKids

Il coccodrillo sulla carta non fa paura!

Oggi parliamo di… coccodrilli! Ormai lo sapete, la nostra mascotte è un simpatico coccodrillo che se ne va in giro in sella a una bici per portare in giro per Parma tanti libri bellissimi e divertenti.

Perché un coccodrillo? Perché abbiamo scoperto che ai piccoli questo animale, nonostante l’aspetto e l’indole, piace moltissimo. E così, da animale spaventoso che vive nei fiumi e nelle paludi, un coccodrillo, nelle pagine di un libro, può essere anche tanto altro: un eroe, per esempio, o un coccodrillo tanto gentile da fare le faccende domestiche o un compagno di giochi in cerca di amicizia, come tanti bambini. Non ci credete? E allora eccovi qualche proposta divertente ed educativa di coccodrilli di carta che non fanno paura e che terranno compagnia ai più piccoli insegnandogli, tra le altre cose, a non fidarsi delle apparenze, che non tutti i mali vengono per nuocere, e il concetto di appartenenza a una specie è un po’ sopravvalutato.

IL COCCODRILLO GENTILE
Lucia Panizzi e Anton Gionata Ferrari
Il Castoro 

Tutte le notti un coccodrillo, che sogna di poter vivere come un animale domestico, esce dalle pagine di un libro per bambini ed entra in una casa comportandosi in modo educato e gentile; prepara la colazione, riordina e si rende utile come può. Al mattino gli abitanti della casa si chiedano chi sia a fare tutte quelle cose pensando a una fata o a un folletto, così una notte rimangono svegli per scoprire la sua identità e quando dalle pagine di un libro vedono uscire un grosso coccodrillo con tantissimi denti aguzzi la mamma e il papà sono spaventati e vogliono chiamare i pompieri per cacciare via l’animale ma i bambini lo conoscono, sanno che è il “coccodrillo gentile” del libro e che ha soltanto bisogno di affetto.

CAMILLO FA  AMICIZIA (libro pop-up)
Emily Hawkins – disegni di The Pope Twins
Gallucci  

Camillo è un coccodrillo che desidera fare amicizia e giocare con gli altri animali ma quando si avvicina a qualcuno per chiedergli di giocare tutti scappano impauriti: rane, lontre, aironi, orsi. Fin quando un giorno vede un coccodrillo molto più grande di lui e, davanti a un animale così grande, anche lui scappa impaurito ma quando lo sente piangere perché è solo e infelice gli si avvicina scoprendo che anche quel coccodrillo vuole solo un po’ di compagnia, e sarà l’inizio di una bella amicizia.

GLI ERRORI DI COCCODRILLO
Barbara Pumhösel – illustrazioni di Silvia Fabbri
Il Castoro 

È la storia di un coccodrillo che per inseguire i propri pensieri quando è in classe sbaglia a scrivere le parole. Questa cosa che inizialmente viene vista e vissuta come negativa (nonostante a lui piaccia), tanto che i compagni lo chiamano “Errore”, si rivelerà invece molto positiva quando un coccodrillo più grosso e cattivo vuole cacciare via dai loro spazi Crocco Coccodrillo, la maestra e gli altri alunni; ma questo coccodrillo è un po’ sordo e così quando i compagni chiamano Crocco con il suo soprannome “Errore” questo coccodrillo capisce un’altra parola e scappa via a gambe levate!

LO STRANO UOVO
Emily Gravett
Valentina edizioni 

È la storia di una papera che non depone le uova, tutti i volatili intorno a lei depongono e covano le proprie uova, ma lei no. Quando un giorno trova un uovo molto grande e inizia a covarlo come suo tutti la prendono in giro per quella stranezza e le dicono che tanto quell’uovo non si schiuderà mai e infatti pian piano si aprono le uova di tutti meno quello della papera. Ma un bel giorno anche il suo uovo inizia a rompersi e dall’interno ne esce un cucciolo di coccodrillo che guarda la papera e la chiama “Mammina” e così la papera gli mette delle calzette a forma di zampa di papera chiuse con dei bei fiocchi e porta in giro orgogliosa il suo piccolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

vivere parma da 2 a 12 anni